2012

alt
alt
_dsc3999

I lavori di ristrutturazione procedono parallelamente a quelli artistici. Nel 2001 don Santi recupera un corridoi tra la chiesa e la canonica allora esterno e lo trasforma in in una cappella per le messe feriali dove Andreina  interverrà all’interno con 5 dipinti su tavola  ed una vetrata dedicata all’incontro con Gesù.


hpim1153

Dopo l’intervento artistico nella parte interna della chiesa, ad Andreina Giorgia Carpenito viene affidata un’altra opera molto importante , l’abbellimento esterno della facciata inaugurata quasi due anni dopo, nel 2006.L’opera che descrive l’Apocalisse di San Giovanni viene interpretata dall’artista con un bassorilievo che ha richiesto l’utilizzo di 80q di comune creta rossa istoriata con terra policroma e suddivisa in 240 formelle di cui alcune dal peso di 90kg. Al centro viene descritto il bene con la Gerusalemme celeste hai lati il male e nella parte alta che spezza orizzontalmente la linearità della facciata delle onde che rappresentano il battesimo.

pict005


Nel 1997 nasce la prima opera che va a ricoprire una superficie di mq24 , una pala lignea di altare che prende il nome dalla stessa chiesa, "Spirito Santo", l’opera viene posizionata nella parte bassa dell colonnato dell’abside alle spalle del celebrante, è dipinta ad olio su tavola e descrive il cenacolo dove Gesù si manifesta con la sua discesa e si mostra agli apostoli e alla madonna con il suo spirito.


Eventi

Banner

Questo sito utilizza cookies per funzionare al meglio e rendere più fluida la vostra navigazione. I cookies utilizzati per la navigazione essenziale del sito sono già stati attivati. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information